Terapia Occupazionale

La terapia occupazionale è una disciplina riabilitativa. Nell’ambito della neurologia, interviene su pazienti con lesioni al cervello, persone parzialmente paralizzate o soggette a disturbi neuropsicologici. La normalizzazione dei movimenti, della motricità grezza e fine, il miglioramento delle funzioni neuropsicologiche e il training delle attività quotidiane, costituiscono il programma riabilitativo adattato dal terapista. Il lavoro del terapista nel settore ortopedico si può concentrare, per esempio, sulla riabilitazione della mano: fratture, lesioni ai tendini ed ai nervi, amputazioni, malattie reumatiche e altre patologie dell’arto superiore. L’obiettivo è di ripristinare la mobilità, di rafforzare la muscolatura e recuperare il funzionamento della mano, affinché il paziente possa ritornare alla propria vita quotidiana e professionale. Nell’ambito della terapia occupazione il paziente viene abilitato al recupero delle attività abituali, come per esempio estrarre le monete dal portafoglio, attività che richiede abilità motoria e coordinazione. La motricità fine ed i muscoli delle dita si allenano con un semplice gesto quotidiano.